NEWS

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
Prev Next

AVVISO

Mercoledì,23-09-2020

AVVISO PER ORDINANDA DEL SINDACO DI SAN GIORGIO A CREMANO L’INIZIO DELLE ATTIVITA’ DIDATTICHE E’ DIFFERITO AL 28 SETTEMBRE 2020. LE CLASSI PRIME DELLA SCUOLA SECONDARIA MARCONI ENTRERANNO IL GIORNO 28 SETTEMBRE...

Read more

AVVISO ai GENITORI delle classi PRIME Sc…

Venerdì,18-09-2020

AVVISO   AI GENITORI delle CLASSI PRIME dei PLESSI DI SCUOLA PRIMARIA GIANNI RODARI  e  MASSIMO TROISI   Inizio Anno scolastico 2020-2021   In riferimento al calendario scolastico regionale A.S. 2020-21, il giorno 24 settembre  inizieranno le attività...

Read more

Chiusura plessi per svolgimento elezioni…

Venerdì,18-09-2020

AVVISO   SI INFORMANO I SS.GG. GENITORI DEGLI ALUNNI DELL’ISTITUTO che     la SCUOLA è STATA CONSEGNATA all'ENTE LOCALE per lo svolgimento delle VOTAZIONI previste a livello locale, regionale e nazionale nei giorni 20 e...

Read more

Calendario scolastico 2020-2021 - Delibe…

Sabato,12-09-2020

Calendario scolastico 2020-2021 - Delibera della Regione Campania

  La Regione Campania ha deliberato il nuovo Calendario Scolastico per l'anno 2020-2021 qui sotto il file del decreto della Giunta della Regione Campania {phocadownload view=filepreviewlink|id=598|text=Calendario scolastico 2020-2021_Regione Campania delibera 458|previewwidth=640|previewheight=480}   Parte del testo che...

Read more

AVVISI del 4 Settembre 2020

Venerdì,04-09-2020

AVVISI del 4 Settembre 2020

  AVVISI all'UTENZA  La Dirigente Scolastica, Dott.ssa Antonietta Maiello, incontrerà i genitori delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze di tutto l’Istituto, per informazioni relative all’avvio dell’anno scolastico 2020-2021. Gli incontri si svolgeranno,...

Read more

As 2020-2021 - LIBRI DI TESTO - Scuola S…

Giovedì,03-09-2020

As 2020-2021 - LIBRI DI TESTO - Scuola Secondaria 1° grado

      In relazione all'inizio dell'anno scolastico 2020 - 2021 pubblichiamo i FILE relativi ai libri di testo delle classi PRIME, SECONDE e TERZE della scuola SECONDARIA di 1° grado    Qui sotto i file...

Read more

Ringraziamenti del ds Rispoli - la scuol…

Martedì,01-09-2020

Ringraziamenti del ds Rispoli - la scuola di tutti e di ciascuno

la scuola di tutti e di ciascuno Ringraziamento del Ds Rispoli a docenti, impiegati e collaboratori scolastici   Benvenuto e ringraziamento alla Dirigente Scolastica dott.ssa Antonietta Maiello   1 Settembre 2020: la nuova scuola, quella...

Read more

Saluto ai GENITORI del DS Rispoli - Le o…

Martedì,01-09-2020

Saluto ai GENITORI del DS Rispoli - Le onde che ritornano sempre

  Il dirigente Guglielmo Rispoli da oggi 1 settembre 2020 è in pensione Ci ha lasciato l'ultimo dei suoi racconti in forma redazionale e con immagini Una storia dedicata ai bambini e alle...

Read more
Stampa

Saluto del Dirigente Guglielmo Rispoli e termina il suo servizio nell'Istituto

web web Il dirigente RISPOLI saluta BAMBINI e GENITORI

 

Saluto del Dirigente Guglielmo Rispoli e termina il suo servizio nell'Istituto

 

Cosa lascio e cosa porto con me

 

Ho iniziato al lavorare nel 1975
Dal 1980 sono diventato maestro della scuola dell’infanzia e dal 1992 maestro di scuola elementare. Direttore Didattico dal 1996 e Dirigente scolastico dal 2000.
Domani questo percorso finisce e, dal 1 settembre, non sarò più un dipendente del Ministero dell’Istruzione
Quarant’anni nella scuola, quarant’anni scolastici in mezzo alla gente, tra bambini, ragazzi, famiglie, docenti, impiegati, collaboratori scolastici.
___ «Bambini ci vediamo domani…» chissà se potrò dirlo ancora ….

 

Cosa lascio alla scuola che ho diretto per ventiquattro anni ?
Cosa lascio ai docenti, al personale ed a tutti quelli che hanno collaborato con me e che ho guidato in tante vicende, in tante difficoltà, verso tanti successi.
Cosa lascio alla Scuola Italiana ?
Dopo quarant’anni mi sembra che la Scuola italiana sia più disgregata rispetto ai tempi in cui (1958-59), indossando grembiule nero e fiocco tricolore, andavo a piedi a scuola, con ai piedi calzini corti e sandali con i due occhi, quasi a vigilare sul mio procedere.
Se chiudo gli occhi penso a mille vicende, sorrisi, grida nei corridoi, progetti, uscite didattiche…
Rivedo l’entrata a scuola di personaggi importanti per la vita e la crescita di bambini e ragazzi: nonni per leggere e raccontare, vigili e panettieri per spiegare il loro lavoro, scrittori per l’infanzia e per i ragazzi a raccontarsi e rispondere alle tante domande ..
Cosa lascio ?…. Davvero non lo so…
La mia testa, in questi ultimi giorni, è piena di nuvole azzurre e rosa che mi guidano verso una nuova fase della mia vita.
Non sarò né maestro, né direttore, né dirigente, né preside ….
Forse lascio il ricordo delle mie più lunghe giornate di lavoro quando dicevo al personale: “Non vi preoccupate, lavoro ancora un po’, chiudo io”.
Lascio forse il ricordo della mia testardaggine nel perseguire gli obiettivi, anche i più difficili che la Scuola e le vicende scolastiche impongono tante volte.
Lascio il ricordo di una fibra personale di chi ha avuto la fortuna di nascere in epoche in cui si vedeva e percepiva, in Italia, una diffusa povertà. Era l’Italia sopravvissuta ad una guerra terribile con i segni visibili nelle strade e sui volti di giovani e vecchi.
Forse lascio l’esemplarità dell’impegno, la voglia di parlare con tutti e di ascoltare tutti per raggiungere quella condivisione che è segno della democrazia e della civiltà.
Forse, forse, forse….
In verità non lo so.
Le nuvole azzurre e rosa tornano nella mia testa e mi riportano i volti, i sorrisi, le voci di migliaia e migliaia di bambini e ragazzi.
Sono stato contagiato dalla loro presenza, da maestro e da direttore/dirigente.
In tutti questi anni si è creata una dipendenza emotiva forte per cui qualcuno, mentre lavoravamo in ufficio e si girava per l’entrata dei bambini, diceva : “Ecco qui, adesso esce l’uomo vero”.
I bambini, la ragione di una vita intera….
E allora sì….
Davvero non so cosa lascio, dovranno dirlo gli altri, se vorranno….
Io, ora, so quello che ho preso e porto con me …
Forse, forse, forse…
… anzi certamente…
HO PRESO MOLTO DI PIU’ di quello che ho dato…
Ho preso l’entusiasmo delle bambine e dei bambini… la sincera voglia di crescere e di essere ascoltati delle ragazze e dei ragazzi…
Ho preso la spaventosa, incredibile, stupefacente, meravigliosa unicità di ogni bambino e ragazzo, di ogni maestro e professore, di ogni bidello e impiegato, di ogni professoressa e maestra, di ogni mamma e papà ….. migliaia…
Ho raccolto le testimonianze di vita, le fragilità, la voglia di esserci e di fare di decine di migliaia di persone che chiedevano a me, persona largamente imperfetta, un aiuto, un momento di ascolto, due minuti per parlarsi o stare semplicemente insieme, la soluzione di un problema che pareva gigantesco.
Io, uomo imperfetto ed incapace di stare su binari sempre troppo stretti, chiamato ad ascoltare gli altri e cercare soluzioni….
Ho preso e porto con me la voglia nuova di cercare soluzioni di fronte a ogni problema
Sì, forse la meraviglia della Scuola è proprio questa: l’imperfezione diffusa di essere umani, piccoli e grandi, che cercano di capire qual è la modalità migliore per vivere, crescere, stare tranquilli ….
Forse porto con me proprio questo, il miracolo dell’Umanità fatta di visi, caratteri, voci, sorrisi, posture, emozioni profondamente diversi l’uno dall’altra.
Sono fortunato !
Una cascata di umanità di piccole e grandi imperfezioni che, miste alla mia notevole incapacità ed imperfezione, è riuscita a generare lo sviluppo e la crescita positiva di decine di miglia di future donne e futuri uomini di questo Paese….
Porto con me l’energia di questa cascata che trova la sorgente naturale nella vitalità delle bambine e dei bambini e del loro esserci
Porto con me le voci di tutti, lo sguardo di tantissimi, le posture, i movimenti, le emozioni di chi, da vicino o da lontano, ha fatto di tutto per esserci: bambini, ragazzi, nonni, mamme, papà, impiegati, bidelli, assessori, vigili urbani, sindaci, medici, operatori sociali, … e tanti altri Forse la Scuola è proprio questo: il meraviglioso incontro di umanità e di soggetti diversamente abili (tutti) alla ricerca – più che della perfezione – dell’incontro della vita.
Perché la vita è l’arte dell’incontro
E la vita riproduce le leggi della Natura che sembra selvaggia ma conserva il suo ordine: un oceano non cambia dopo una tempesta, un bosco non muta dopo una pioggia, …..
I bambini, quelli di ieri, quelli di quarant’anni fa, quelli che ci sono stati e tutti quelli che verranno, saranno sempre
MERAVIGLIOSI BAMBINI DIVERSAMENTE BELLI e
STRAORDINARIAMENTE UTILI alla Scuola che,
senza di loro, non ha motivo di esistere.
Grazie a chi mi ha sopportato con tanta umanità e pazienza
Grazie a chi ha collaborato con noi, con me
Grazie alle meravigliose mamme incrociate da maestro e da direttore/dirigente, grazie ai papà e ai nonni.
Porto con me l’aver imparato che «la scuola si costruisce insieme con i genitori e le famiglie»
Grazie a tutti quelli che, avvicinandosi alla scuola che ho diretto, lo hanno fatto sempre con umiltà, pazienza, discrezione, serietà, voglia di aiutarci
Forse dovrò trovare un cuore più grande per contenere la gioia di tutti questi meravigliosi regali….
Mi serve ancora un cuore forte perché, contro ogni avversità, voglio continuare ad esserci per la Scuola e per loro:
i BAMBINI ed i RAGAZZI
 
 
__________________________________________________________________________Guglielmo Rispoli

 

 

  Cosa scrivono i nostri ragazzi

repubblica disegno 2

Ufficio del Dirigente scolastico dell' Istituto
sede Istituzionale: via Gianturco, 75 - San Giorgio a Cremano (Na)
Tel. 0815743460, @-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio di Segreteria dell' Istituto
Plesso Rodari, via Pini di Solimena - San Giorgio a Cremano (Na)
Tel. 0817713736, @-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.