Stampa

Vision e Mission

VISION e MISSION immagine per sito

 

 La Vision

La vision fa riferimento alla concezione filosofica dell'Uomo, alla funzione psicosociale ed interattiva del suo essere personale sociale, alla valorizzazione dei principi costituzionali di Libertà, Pace, Solidarietà, Eguaglianza.

La vision di scuola è dentro l'esperienza professionale degli operatori della scuola, del dirigente, dello staff, dei vari leader. Una vision corretta ha motivazioni di partenza nella lettura psico-socio-pedagogica: la nuova complessità sociale, la pressante richiesta di formazione, l’esplicitazione dei bisogni di bambini e ragazzi, le domande implicite di tali bisogni, l’analisi dinamica della microsocietà del territorio, la dimensione relazionale e l'approccio flessibile (pensiero debole) alla gestione efficace ed all'organizzazione puntuale dell'istituzione scolastica. 

**************************** 

La Mission

La mission è la trasformazione del pensiero ideale in azione. E’ la forza trainante per trasformare l'idea, il progetto, perfino la sfida in una realizzazione concreta. La mission della scuola è fortemente connessa con la vision sopra definita e, progressivamente, può diventare un punto di fusione tra le risorse più competenti ed importanti della scuola. La MISSION della scuola è intrinsecamente ISTITUZIONALE, ma oggi proprio il ruolo della scuola appare labile, contorno, impiegatizio, spesso al centro di critiche di vario tipo. Una MISSION sapientemente adottata e costruita dà senso e sostanza alle idee sull'infanzia e l'adolescenza, alle idee di sapere e di futuro, alla funzione degli adulti e dell'educazione, al ruolo attivo della motivazione e della formazione.

Occorre abbandonare la visione e MISSIONE statalista ed impiegatizia dell’EDUCAZIONE e dell’insegnamento. La scuola burocratica ha già fallito troppe volte come avvenuto con le notizie dai forti connotati burocratici ed impiegatizi che anche nelle ultime settimane dimostra lo stato quasi fallimentare dell’Istituzione Scuola in Italia quando è basata sulla burocrazia.

______________________________________________________

La nostra Vision

I diritti minimi di bambini e ragazzi

Le bambine ed i bambini, i ragazze e le ragazze che vengono a scuolachiedno implicitamente / esplicitamente di trovare un clima sereno, adulti capaci di ascoltare, richieste chiare, coerenti, semplici, comportamenti lineare e lo scopo chiaro di ogni azione così come di ogni regola. Ecco perché la scuola deve orientare.

Una scuola per tutti e per ciascuno

La scuola ascolta, osserva prima di progettare. Pensa ai bisogni collettivi e quelli individuali. Ha un’organizzazione rigorosa proprio per rassicurare ed allo stesso tempo è flessibile sotto il profilo didattico perché consapevole che l’apprendimento è frutto di un processo e non di un percorso lineare [lezione – ascolto – ripetizione]. Tale flessibilità prevede il coinvolgimento consapevole e fortemente partecipativo dei soggetti che vengono a scuola per crescere ed imparare; ci vuole il tempo, magari della lumaca. Ecco perché la scuola deve orientare.

Una scuola sveglia ed attenta al futuro

La scuola non vuole essere l’inutile o peggio il doloroso ricordo. Nessuno sa cosa avverrà tra dieci anni, ma la consapevolezza forte è che ogni bambino o ragazzo che sappia SCOPRIRSI prima ancora di conoscersi e REALIZZARSI mentre impara probabilmente sarà un ragazzo, giovane, adulto più coraggioso verso i percorsi della vita, scalini e salite che lo aspettano. Ecco perché la scuola deve orientare. 

La nostra Mission

La Mission … il dover essere di ciascuno di noi …

1. Se ognuno fa la sua parte ……

2. Docenti capaci di essere e di esserci ……

Facciamoci ricordare per le idee forti e chiare e per il sorriso: il rigore, le regole, l’ascolto, la tempistica, la coerenza, la presenza. Noi persone che sappiamo ma anche persone che dialoghiamo, entusiasmiamo, guardiamo negli occhi i ragazzi, scopriamo e memorizziamo il linguaggio e lo status di ciascuno, cerchiamo e troviamo la chiave del contatto umano ed emotivo, sperimentiamo e conosciamo insieme con loro…… “Capitano mio capitano”.

3. Appassionarsi ancora

Il SAPERE, insegnare ad imparare, scoprire e condividere, darsi la mano…. Sorridere, sorridere, sorridere !

4. Orizzontalità che rompa l’isolamento di ciascuno di noi

Cerchiamo di LAVORARE INSIEME (nella sezione, nella classe, nel corso, tra le discipline). Quanti più siamo a spingere il nostro lavoro nella scuola verso la medesima direzione meno fatica faremo. Non si vince da soli. I diritti coniugati con i doveri e poi guardiamo con ottimismo i risultati…..

Ufficio del Dirigente scolastico dell' Istituto
sede Istituzionale: via Gianturco, 75 - San Giorgio a Cremano (Na)
Tel. 0815743460, @-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio di Segreteria dell' Istituto
Plesso Rodari, via Pini di Solimena - San Giorgio a Cremano (Na)
Tel. 0817713736, @-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.