NEWS

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
Prev Next

Il Console USA alla scuola Troisi

Mercoledì,19-11-2014

Il Console USA alla scuola Troisi

Tra i bambini..... Abbiamo scelto questa immagine come prima rappresentazione di una mattinata che è stata bella. Un momento significativo per la nostra scuola e la nostra comunità che ha visto...

Read more

18 Novembre: Riprendono le lezioni ed at…

Lunedì,17-11-2014

18 Novembre: Riprendono le lezioni ed attività alla scuola Marconi

Di seguito a quanto già comunicato e tenendo conto degli interventi tecnici da parte di responsabili dell'ente locale, preso atto della rilevazione fatta da tre tecnici del comune in data...

Read more

Sospensione attività didattiche alla scu…

Domenica,16-11-2014

Sospensione attività didattiche alla scuola Marconi

In relazione ad un controllo - svolto all'edificio del plesso Marconi, da parte del R.S.P.P. (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) dell'Istituto nel primo pomeriggio di oggi domenica 16...

Read more

Educazione stradale_il progetto del Mini…

Venerdì,14-11-2014

Educazione stradale_il progetto del Ministero comincia dalla scuola TROISI

Parte ufficialmente martedì 18 novembre 2014 dalla nostra scuola primaria “Massimo Troisi” di via Gianturco a San Giorgio a Cremano (Na), la campagna di sensibilizzazione e educazione sulla sicurezza stradale...

Read more

7 NOVEMBRE SCUOLE CHIUSE A SAN GIORGIO A…

Giovedì,06-11-2014

7 NOVEMBRE SCUOLE CHIUSE A SAN GIORGIO A CREMANO

allerta meto Notizia ricevuta telefonicamente pochi finuti fa (ore 19:10 di oggi 6 novembre) Per motivi precauzionali dovuti all'imminente peggioramento delle condizioni climatiche comunicato dalla protezione civile regionale, il Sindaco Mimmo...

Read more

I bambini vinceranno la crisi

Mercoledì,29-10-2014

I bambini vinceranno la crisi

  Sono quasi trecento i bambini ed i ragazzi iscritti a Repubblica@scuola . Tanti gli scritti dei nostri ragazzi tanti quelli belli, qui sotto ne riportiamo uno dal titolo "I bambini...

Read more

Racconti per FANTASY DAY_Premiati i nost…

Domenica,19-10-2014

Racconti per FANTASY DAY_Premiati i nostri alunni

  Domenica scorsa abbiamo partecipato all'intera giornata dedicata, a Villa Bruno, al rapporto tra magìa, fantasia e gioventù... Tanti bravi ragazzi che hanno aiutato i bambini a giocare e divertirsi. Al...

Read more

Orario di ricevimento professori scuola …

Giovedì,16-10-2014

Orario di ricevimento professori scuola secondaria

  Si comunica ai genitori degli studenti della scuola secondaria di 1° grado che è possibile svolgere colloqui con i docenti delle classi dei propri figli negli orari stabiliti e presenti...

Read more
Stampa

Nati per sperimentare

NATI PER SPERIMENTARE 000 01 web

Nati per Sperimentare - Didattica delle Scienze a scuola

Nel quadro del perseguimento di competenze in campo scientifico l’Istituto comprensivo “Massimo Troisi” intende sollecitare, in continuità con la nostra storia pedagogica e didattica, progetti centrati sulle competenze da far perseguire e raggiungere ai ragazzi, realizzando l'eguaglianza delle opportunità e perseguendo il diritto allo studio ed il diritto all'apprendimento pieno e consapevole. In tale vision e mission si intende sollecitare gli allievi ad esperienze graduali in campo scientifico. Verrà pertanto costituito un gruppo di ragazzi e ragazze di tutte le classi, 1e, 2e e 3e della scuola secondaria del nostro Istituto che, all’interno del progetto Nati per sperimentareuseranno l’insieme delle conoscenze e delle metodologie possedute per spiegare il mondo che ci circonda, attraverso esperimenti volti ad individuare, accertare o precisare aspetti specifici di fenomeni osservabili.

Da quest'anno tutti i docenti di scienze matematiche incrementeranno - nell'esercizio costituzionale della libertà metodologica - la valorizzazione dell'aspetto pragmatico dell'insegnamento delle scienze che deve portare allo sviluppo di capacità di analisi, alla possibilità di elaborare ipotesi, ad osservare fenomeni ed eventi, ad intervenire e sperimentare, a verificare errori e correggersi, a rubricare procedure e generalizzarle.

Tale orientamento didattico del nostro Istituto vedrà in parte impegnati anche alcuni docenti di Tecnologia e alcuni docenti delle classi 4e e 5e della scuola primaria. In generali verranno utilizzati sia materiali presenti nei laboratori scientifici del nostro Istituto così come materiali occasionali e facile reperibilità anche nell’ambito della vita quotidiana.

Speriamo di poter documentare sul sito con un apposito spazio interno all'area didattica la parte dei lavori dei ragazzi che potranno trovare spazio anche in Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Infatti abbiamo chiesto ai ragazzi così come ai docenti di redigere, alla fine dell'esperienza, una breve relazione (in un'unica pagina) con una format semplice che riporti elementi dell'esperienza svolta con indicazione del titolo, materiale utilizzato, procedura (tempistica e modalità) e procedimento e brevissime analisi conclusive. Sarà anche possibile  documentare le osservazioni con 4 o più foto (fino a un massimo di otto)

Tutte le azioni relative a tale progetto saranno coordinate dalla Prof.ssa Caterina Tremante docente di scienze matematiche della scuola secondaria di primo grado.

Proprio per dare migliore visibilità a questa azione della scuola riportiamo qui sotto la descrizione fatta da un alunno di una classe seconda al termine di una prima semplice esperienza fatta in classe

 

la tensione superficiale dell’acqua

 

Oggi in classe abbiamo svolto un esperimento e di conseguenza, riaffermato la teoria della tensione superficiale dell’acqua.

Per provare ciò, abbiamo riempito un becher, all’intero del quale, abbiamo poggiato un foglio di carta assorbente ritagliato sul quale abbiamo precedentemente poggiato una graffetta; la graffetta è composta da nichel e dunque è metallica. I risultati che abbiamo riscontrato, sono stati questi:

In un primo momento si nota il galleggiamento della graffetta sullo strato più superficiale dell’acqua. Successivamente abbiamo inserito all’interno del recipiente nel quale vi era già acqua ed una graffetta una sostanza tensioattiva (un paio di gocce di sapone liquido).

Una volta che il sapone ha cominciato a sciogliersi nell'acqua abbiamo rilevato che la graffetta “precipita” immediatamente sul fondo. Un’altra delle cose strabilianti è stata la velocità  con la quale accade questo fenomeno.

Dunque abbiamo potuto trarre le seguenti conclusioni:

la tensione dell’acqua è un “sistema” che fa sì che si crei una specie di pellicola sullo strato più superficiale dell’acqua per l'alta concentrazione delle molecole di H2O. Quando si inserisce una sostanza che entra nelle molecole d'acqua queste si come è avvenuto quando abbiamo inserito il sapone.

I materiali che abbiamo utilizzato sono: un becher, foglio di carta assorbente, una graffetta metallica, del sapone e naturalmente un po’ d’acqua.

 Dario Ambrosanio classe 2a G

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  Cosa scrivono i nostri ragazzi

repubblica disegno 2

Ufficio del Dirigente scolastico dell' Istituto
sede Istituzionale: via Gianturco, 75 - San Giorgio a Cremano (Na)
Tel. 0815743460, @-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ufficio di Segreteria dell' Istituto
Plesso Rodari, via Pini di Solimena - San Giorgio a Cremano (Na)
Tel. 0817713736, @-mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.